Cruscotto controllo aziendale: dalla mappa strategica alla misurazione di performance utilizzando BSC – Balanced Scorecard

Il cruscotto di controllo, derivato dalla Balanced Scorecard ideata da Robert Kaplan e David Norton, misura periodicamente le performance aziendali ed intercetta gli indizi di crisi.

Il nuovo articolo 2086 Codice Civile, 2° comma e gli articoli 13, 14 e 24 del D.Lgs 14/2019 hanno introdotto l’obbligo per Imprenditore e Revisori di misurare la continuità aziendale ed intercettare gli indizi di crisi.

Attenzione! Non le prove della crisi perché sarebbe troppo tardi: l’analisi di bilancio, il break-even, il DSCR e gli indici di cui all’art. 13 sono indicatori di prove, non indizi di crisi.

Nel cruscotto di controllo riportato come esempio si può notare il risultato per un’azienda ben  impostata da un punto di vista economico-finanziario, con qualche carenza nell’area clienti ma con problemi nell’area processi e deficitaria nell’area formazione e innovazione.
Emerge quindi una situazione positiva nell’immediato con problematiche che si potrebbero manifestare nel medio periodo. Potrà questa impresa resistere sul mercato nel prossimo futuro?

Cruscotto controllo e Balanced Scorecard

La scheda di valutazione bilanciata (in inglese balanced scorecard, spesso citata con la sigla BSC) è uno strumento di supporto nella gestione strategica dell’impresa che permette di tradurre la missione e la strategia dell’impresa in un insieme coerente di misure di prestazione (in inglese performance measure), facilitandone la misurabilità.
Più nel dettaglio, la BSC è un sistema di misurazione delle prestazioni volto alla sorveglianza strategica ed ideato negli anni ’90 da Norton e Kaplan, e si pone l’obiettivo di rimediare ai limiti dei modelli di monitoraggio tradizionale, così come di tradurre le strategie competitive in indicatori di performance (scorecard) assicurando l’equilibrio (balance) tra le prestazioni di breve termine, misurate attraverso parametri di natura finanziaria, e quei fattori non finanziari che dovrebbero condurre l’impresa a prestazioni competitive superiori e sostenibili nel tempo. (W
ikipedia – continua……)

Share This