.

.

.

.

.

Diventare impresa digitale

Per rimanere competitive le aziende devono accettare la sfida dell’innovazione organizzativa e della trasformazione digitale.
Nell’impresa digitale i processi devono essere modificati per introdurre tecnologie in grado di eliminare le attività ripetitive e che non aggiungono valore.

Un’opportunità è rappresentata dal voucher digitalizzazione PMI che consente l’accesso ad una agevolazione pari al 50% dell’investimento fino ad un massimo di Euro 10,000

Voucher digitalizzazione PMI – Contributo nuovi investimenti

Comunicato dell’11 Luglio 2017 – E’ stata adottata il 10 luglio 2017 la delibera del CIPE che assegna all’intervento 67,46 milioni di euro a valere sulle risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC) 2014-2020, come integrate dalla legge di bilancio 2017. Risulta così completata la copertura finanziaria complessiva di 100 milioni di euro prevista dalla legge istitutiva, essendo da tempo stanziati 32,54 milioni di euro a carico del Programma operativo nazionale (PON) “Imprese e competitività” 2014-2020, cofinanziato dall’Unione europea e di cui è titolare il Ministero dello sviluppo economico.

Il Comitato ha provveduto, inoltre, a ripartire il predetto importo di 100 milioni di euro tra tutte le regioni, applicando, secondo quanto previsto dalla stessa legge istitutiva dell’intervento, il criterio del numero delle imprese registrate presso le rispettive Camere di commercio.

Immediatamente dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della delibera CIPE, questa Amministrazione potrà procedere all’apertura dei termini per la presentazione delle domande di accesso all’agevolazione, che prevede l’assegnazione alle micro, piccole e medie imprese di un voucher, di valore non superiore a 10.000 euro, per l’acquisto di hardware, software e servizi finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali e all’ammodernamento tecnologico. Con congruo anticipo saranno rese note le modalità di presentazione e forniti i moduli da utilizzare.

voucher digitalizzazione 2017Operatività voucher digitalizzazione PMI

Con decreto direttoriale 24 ottobre 2017 sono state definite le modalità e i termini di presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni.
Le domande potranno essere presentate dalle imprese, esclusivamente tramite la procedura informatica che sarà resa disponibile in questa sezionea partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018.
Già dal 15 gennaio 2018 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda.
Per l’accesso è richiesto il possesso della Carta nazionale dei servizi e di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e la sua registrazione nel Registro delle imprese.

Le spese ammissibili, effettuate nell’ambito di un progetto di digitalizzazione e ammodernamento tecnologico iniziato successivamente all’assegnazione del voucher (quindi successivamente alla pubblicazione sul sito istituzionale del MISE del provvedimento cumulativo di prenotazione), si devono riferire ad acquisto di software, hardware e servizi specialistici che consentano:

a) il miglioramento dell’efficienza aziendale, in quanto l’acquisto di software, hardware e servizi di consulenza specialistica siano strettamente finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali
b) la modernizzazione dell’organizzazione del lavoro, in quanto l’acquisto di software, hardware e servizi di consulenza specialistica siano strettamente finalizzati alla modernizzazione dell’organizzazione del lavoro, con particolare riferimento all’utilizzo di strumenti tecnologici e all’introduzione di forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro
c) lo sviluppo di soluzioni di e-commerce, in quanto l’acquisto di software – inclusi software specifici per la gestione delle transazioni on-line e per i sistemi di sicurezza della connessione di rete, hardware e servizi di consulenza specialistica siano strettamente finalizzati alla  allo sviluppo di soluzioni di e-commerce. (v. anche retail omnichannel)

Sono altresì ammissibili le spese di attivazione del servizio sostenute una tantum, con esclusivo riferimento ai costi di realizzazione delle opere infrastrutturali e tecniche, quali lavori di fornitura, posa, attestazione, collaudo dei cavi, e ai costi di dotazione e installazione degli apparati necessari alla connettività a banda larga e ultralarga, nonché le spese relative all’acquisto e all’attivazione di decoder e parabole per il collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare, sempreché tali spese siano strettamente correlate agli ambiti di attività di cui ai precedenti punti a), b), c).

Sono inoltre ammissibili le spese per la partecipazione a corsi e per l’acquisizione di servizi di formazione qualificata, purché attinenti a fabbisogni formativi strettamente correlati agli ambiti di attività di cui ai punti a), b), c) oltre che alle spese dei servizi riportati nel paragrafo precedente.

Entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello il Ministero adotterà un provvedimento cumulativo di prenotazione del voucher, su base regionale, contenente l’indicazione delle imprese e dell’importo dell’agevolazione prenotata.

Nel caso in cui l’importo complessivo dei voucher concedibili sia superiore all’ammontare delle risorse disponibili (100 milioni di euro), il Ministero procede al riparto delle risorse in proporzione al fabbisogno derivante dalla concessione del voucher da assegnare a ciascuna impresa beneficiaria. Tutte le imprese ammissibili alle agevolazioni concorrono al riparto, senza alcuna priorità connessa al momento della presentazione della domanda.

Ai fini dell’assegnazione definitiva e dell’erogazione del voucher, l’impresa iscritta nel provvedimento cumulativo di prenotazione deve presentare, entro 30 giorni dalla data di ultimazione delle spese e sempre tramite l’apposita procedura informatica, la richiesta di erogazione, allegando, tra l’altro, i titoli di spesa.

Dopo aver effettuato le verifiche istruttorie previste, il Ministero determina con proprio provvedimento l’importo del Voucher da erogare in relazione ai titoli di spesa risultati ammissibili.

Decreto interministeriale 23 Settembre 2014

Decreto direttoriale del 24 Ottobre 2017 – Modalità e termini domande voucher digitalizzazione

Dotazione finanziaria su base regionale

Domanda per l’assegnazione del voucher

Resoconto sulla realizzazione del progetto di digitalizzazione

Sono interessata/o al contributo del 50% in conto capitale sull’investimento da compiere per la digitalizzazione della mia azienda.
Vorrei predisporre il progetto per ottenere l’agevolazione voucher digitalizzazione.

Impresa digitale voucher
Invio

Digitalizzazione – Strumenti per strategia, comunicazione, marketing, vendite

La digitalizzazione è certamente applicabile nelle aree strategia, comunicazione, marketing e vendite.
La diffusione del web ha portato alla realizzazione di piattaforme e applicazioni che aiutano a cambiare e semplificare i processi e le conseguenti modalità lavorative. Tutto diventa più semplice e rapido, il cliente viene messo effettivamente al centro delle attenzioni, molte operazioni vengono condivise e la loro fluidità elimina blocchi ed errori operativi.

Mappe mentali

Una nuova strategia da attuare? Una nuova modalità marketing da discutere? Dall’idea all’argomentazione tutto può essere più semplice disegnando una mappa mentale con contenuti, correlazioni, operatività necessaria per fare avanzare un nuovo progetto strategico.

CRM

Salesforce.com è la più innovativa e diffusa piattaforma web di CRM – Customer Relationship Management, applicazione in grado di supportare qualunque organizzazione nella gestione dei clienti potenziali, nelle attività di marketing e vendita e nell’assistenza post-vendita

Condivisione documenti

La condivisione di documentazione di prodotti e servizi con la rete vendita e con i clienti è essenziale per facilitare azioni di marketing, di fidelizzazione, di assistenza e risoluzione di casi post-vendita. Con Box tutto è disponibile su una piattaforma cloud sicura

Sito web

Con sito web, blog, landing page, social network si ottengono visibilità, popolarità, reputazione e stima che si trasformano inevitabilmente in successo nelle vendite o nell’acquisizione di nuovi clienti. E non solo, il sito web diventa il luogo dove chiunque si relazioni trova un risposta.

E-commerce

L’e-commerce è il canale di vendita assolutamente necessario per restare competitivi, ed è certamente compatibile con gli altri canali esistenti.
Per un progetto B2B o B2C occorrono chiarezza nella strategia, budget adeguato, appropriata comunicazione.

Digital signage

Aumentare il fatturato dei prodotti nei punti vendita dove sono installati sistemi di digital signage distribuito via web; oggi è possibile se il progetto è ben coordinato con tutte le altre forme di comunicazione del produttore.

Digitalizzazione – Strumenti per organizzazione e amministrazione

Nelle aree organizzazione e amministrazione i nuovi strumenti forniscono risposte rapide e poco costose a nuove norme di legge e semplificano la gestione dei servizi di supporto.
Tutto diventa più facile con la diffusione e l’uso dei software saas – software as a service su piattaforma web/cloud che consentono alle imprese di ogni dimensione di utilizzare soluzioni che fino a poco tempo addietro erano accessibili, per motivi di costo, unicamente da aziende medio-grandi.

Organigramma

Definire l’organizzazione e le responsabilità disegnando l’organigramma aziendale.
La sua costruzione è facilitata da un software saas – software as a service; basta un collegamento internet per l’utilizzo.

Flowchart mappatura processi

La mappatura dei processi è documento essenziale per la comprensione delle attività e per la loro coerenza economica.
La sua costruzione è facilitata da un software saas – software as a service.

ERP

Un gestionale integrato ERP (Enterprise Resource Planning) è lo strumento ideale per il controllo di gestione. E’ anche a disposizione delle PMI ricorrendo a produttori di saas – software as a service.

Condivisione documenti

Con la condivisione si ottengono più risultati contemporaneamente: sicronizzazione automatica da proprio pc a online e viceversa, incremento della sicurezza (backup automatico), disponibilità dei documenti in qualunque luogo per la consultazione, riduzione dei costi.

Conservazione sostitutiva

Eliminazione della stampa su carta e degli spazi fisici di archiviazione per i documenti fiscali (libro giornale, mastrini, registri IVA, libro inventari, libro magazzino, libri sociali,etc) da conservare per 10 anni con la conservazione sostitutiva in outsourcing via web.

Firma digitale

La firma digitale (smart card o Arubakey) disponibile nel giorno lavorativo successivo alla richiesta, previa identificazione del richiedente nel nostro ufficio di Firenze

Firma grafometrica

La firma grafometrica per firmare i documenti nativi digitali, evitando ogni stampa e permettendo la loro archiviazione digitale, anche nella forma di conservazione sostitutiva.

Servizi innovativi

La digitalizzazione passa anche dai servizi innovativi.
Valuta quelli disponibili per acquisire un vantaggio competitivo.

PEC

La posta elettronica certificata per le imprese, anche in fase di costituzione e prive di partita IVA.
Rilascio di caselle personalizzate, associate al dominio aziendale.

Fatturazione PA

Fatturazione elettronica Pubblica Amministrazione, con l’applicazione di Aruba PEC.
Comprende l’emissione, la firma automatica e la conservazione sostitutiva dei documenti

Fatturazione GSE

L’applicazione web per la conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche GSE con le istruzioni per l’assetto contabile.
Semplice da utilizzare, il servizio è in outsourcing via web.

software cloud e i servizi web sono immediatamente disponibili ed il loro costo è rappresentato da un canone periodico; in alcuni casi è richiesto un corrispettivo per la configurazione iniziale.
Per l’accesso e l’uso dei software cloud non necessita alcuna installazione sui pc locali.
Per la configurazione dei software gestionali è necessaria la redazione di un progetto di cambiamento organizzativo che accolga e risolva le esigenze del Cliente.
Attenzione però, il passaggio a impresa digitale deve essere guidato da consulenti in grado di analizzare e migliorare i processi. Solo così si potranno ottenere rilevanti vantaggi dalla dematerializzazione.

Ministero dell Sviluppo Economico
Indagine sulle PMI eccellenti: sintesi dei principali risultati
Performance congiunturale e fattori di competitività, informatizzazione e strategie di investimenti, strategie di innovazione, strategie di internazionalizzazione.